Forza Horizon, la recensione del racing per Xbox 360

forza horizon xboxCi sono dei momenti in cui capisci che puoi prenderti una pausa da ciò che finora ti aveva regalato gioie e fortune per tentare qualcosa di nuovo, magari in grado di ripetere quel successo. È quello che deve aver pensato Microsoft nel dare il via libera alla produzione di Forza Horizon, versione “scanzonata” e spiccatamente free road della nota saga di simulatori automobilistici Forza Motorsport, che giunta alla quarta edizione ha raggiunto, almeno per il momento, la sua massima espressione.

Già dai primi minuti con Forza Horizon capisci che lo sviluppatore Playground Games e Turn 10 hanno voluto dare vita a qualcosa di dimetricamente opposto al solito Motorsport, pur mantenendone parte delle ottime basi soprattutto dal punto di vista del feeling alla guida. In Horizon però non ci sono i tracciati più famosi al mondo in cui correre in tradizionali campionati da competizioni, ma “solo” una vasta mappa che riproduce una zona del Colorado in cui il giocatore può correre liberamente senza troppi pensieri e senza il costante impegno di fermarsi a correre una gara. Volendo, si può fermare l’auto dinnanzi a una immensa cascata, attivare il Photo Mode e scattare una bella foto ricordo da mostrare agli amici. Ma, chiaramente Forza Horizon non è soltanto un meraviglioso safari interattivo da vivere in auto, visto che resta principalmente un gioco di corse.

forza horizon turn 10

Le modalità single player, che di fatto rappresentano il fulcro di questa produzione, ruotano attorno all’Horizon Festival, un evento fittizio organizzato ogni anno in cui i migliori piloti hanno l’opportunità di sfidarsi per decretare il migliore. Completando le gare, si otterranno punti con i quali sbloccare nuovi livelli di competizione rappresentati in bracciali colorati, fino ad arrivare ovviamente alle sfide finali dove affrontare il campione di turno. Naturalmente non è tutto qui, perché nel caso si scelga di girare liberamente una mappa che comprende oltre 200 (!) strade diverse si avrà modo di affrontare gare clandestine, completare sfide speciali (come raggiungere una certa velocità a un apposito punto di controllo), ottenere punti tramite “mosse” particolari e molto altro ancora. Capite insomma che le cose da fare non mancano e per almeno una ventina di ore sarete incollati allo schermo senza stancarvi mai. Questo perché nonostante le tipologie di gare non si differenzino poi molto (si dividono giusto tra circuito e “Punto A-Punto B”), sono le tante strade presenti a rappresentare la vera chiave di volta per trovare quella varietà ricercata in un titolo di questo genere. Questo significa che non vi ritroverete mai, a meno che non vogliate battere un certo record, a correre sullo stesso circuito nato per l’occasione per ospitare una corsa: per ogni nuovo evento dovrete studiare bene ogni curva, ogni rettilineo e ogni piccolo segreto per avere ragione sugli avversari, specialmente ai livelli di difficoltà più elevati.

forza horizon microsoft

Il gameplay naturalmente si discosta da quello tremendamente simulativo di Forza Motorsport e offre un approccio combinato al genere di corse Arcade, per un risultato vicino in questo senso a titoli come GRID o Test Drive Unlimited. Disattivare gli aiuti darà certamente maggiore realismo, ma aspettarsi qualcosa che raggiunga in sostanza e qualità il rivale numero uno di Gran Turismo 5 significherebbe essere un po’ pretenziosi, e semplicemente nutrire errate aspettative su un videogioco che di certo si è prefissato ben altri obiettivi.

In ogni caso, la cura al dettaglio non manca, soprattutto nel riprodurre le sensazioni alla guida sulle varie superfici stradali in cui vi troverete a correre: capite in sostanza che non potrete comportarvi sullo sterrato esattamente come fareste sull’asfalto per evitare brutte figure.

forza horizon xbox 360

Forza Horizon non si discosta inoltre dall’offrire delle modalità multiplayer, alcune classiche, altre che invece si differenziano un po’ dalla solita massa offerta dai racing. La possibilità più interessante è quella che permette ai giocatori di correre in compagnia di amici sulla mappa in modalità free roaming, così da poter completare anche delle sfide in cooperativa. Generalmente, l’online in Forza Horizon funziona alla perfezione anche se non è particolarmente indimenticabile: gli è mancata forse quella scintilla in più, ma va anche detto che nonostante il genere di appartenenza sembri particolarmente indicato, per diversi motivi è un gioco preferibile in solitaria.

Impressionante il comparto tecnico. Nonostante l’enormità della mappa che ci permette di spostarci da un punto all’altro senza il minimo caricamento (ma questi diventano un po’ asfissianti quando si tratta di accedere ad esempio al garage, per questo è consigliabile installare il gioco su hard disk), gli sviluppatori sono riusciti a mantenere un dettaglio visivo di primaria importanza, leggermente inferiore a quello di Forza Motorsport 4, ma sicuramente il migliore in assoluto che il particolare genere dei racing free roaming ha da offrire. E sebbene “giri” solo a 30 FPS, la sensazione di velocità è poi eccellente, specialmente con auto zeppe di cavalli. Nella norma l’aspetto sonoro, accompagnato da un doppiaggio in italiano eccezionale per i protagonisti, una buona tracklist (ma il genere potrebbe non piacere a molti) e una discreta effettistica per quanto concerne le auto.

forza horizon gameplay

Forza Horizon è in sintesi una grandissima sorpresa, l’ennesimo straordinario tributo che Turn 10, questa volta in compagnia di Playground Games, riesce a regalare al mondo delle auto. La lista di queste non sarà ricchissima ma comprende pezzi di assoluto pregio, senza contare che l’utente può personalizzarle completamente sia nell’estetica che nella mera configurazione tecnica. Il tutto condito da un gameplay accessibile ma che sa essere anche particolarmente profondo, tante cose da fare e un multiplayer che non brilla, ma onesto. Se cercate un altro Forza Motorsport avete sbagliato strada, se volete uno dei migliori racing di questa generazione invece siete appena arrivati.

9/10

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>